La Casa di Vetro

L’idea è quella di replicare il modello virtuoso che L’Altra Napoli Onlus ha realizzato al rione Sanità di Napoli, dove negli ultimi 14 anni sono stati investiti oltre 6 milioni di euro, realizzando progetti a beneficio di oltre 1000 giovani del quartiere. La prima azione ha visto un investimento iniziale di 1 milione e 300 mila euro per riqualificare uno spazio abbandonato dove è nato il polo educativo La Casa di Vetro, una ex vetreria di 630 metri quadri divisa su due livelli: uno spazio abbandonato da oltre 20 anni situato in via delle Zite. Inaugurata il 9 novembre, è già  un punto di aggregazione sociale per giovani del quartiere e di contrasto alla devianza giovanile, un simbolo del riscatto dell'intera Forcella, sono oltre 150 i bambini coinvolti nelle attività di  doposcuola,  di educazione musicale e  attività ricreative. 

La Casa di Vetro è un progetto selezionato da Impresa Sociale  Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Peppino Vismara e Fondazione BNL - Gruppo BNP Paribas.Partner tecnici sono: Ecopneus che ha donato pavimenti, Gruppo Feltrinelli, FutureBrand che ha creato la strategia e la brand identity del progetto, Fondazione IBM, Neosia, Trend, SCIUKER e Siram by Veolia.

A sostenere l’impegno anche CIS – Interporto Campano, GESAC e UniCredit, attraverso il suo programma di Social Impact Banking finalizzato a finanziare e a promuovere iniziative con impatto sociale positivo.

Ad accompagnare le attività del progetto ci saranno l’associazione Amici di Carlo Fulvio Velardi che si occuperà della parte educativa, l’Istituto Toniolo per le attività di sostegno alla genitorialità, la Parrocchia di Santa Maria Egiziaca, l’associazione Sanitansamble per la parte musicale e il dipartimento di Scienze Politiche Federico II per il monitoraggio dell’impatto sociale.

Ci sostengono
Patterns
Heading Color
Clear Styles