San Gennaro extra moenia: una porta dal passato al futuro

Finanziato dalla Fondazione Con Il Sud, AAMS, in partnership con l’Arcidiocesi di Napoli, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, l’Associazione “L’Altra Napoli” ONLUS e la Cooperativa sociale “La Paranza”, hanno realizzato  il progetto “San Gennaro extra moenia: una porta dal passato al futuro”.

Obiettivo primario del progetto è stato la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale del Rione Sanità, mettendo in rete le preziose, ma spesso sottoutilizzate, risorse presenti nel quartiere. Il primo, fondamentale passo per contribuire allo sviluppo economico e sociale del quartiere, è stata l’apertura di un nuovo varco di accesso: la riapertura al pubblico della Basilica di San Gennaro Extra Moenia, rimasta chiusa per 41 anni – durante i quali era stata adibita a magazzino dell’ospedale San Gennaro dei poveri – che ha consentito di intervenire sull’isolamento urbanistico del quartiere, finalmente raggiungibile direttamente dalle Catacombe di San Gennaro.

Dal 2008 ad oggi la cooperativa “La Paranza”, gestisce le Catacombe di San Gennaro con straordinari risultati, propone visite guidate e tour nel quartiere; organizza eventi culturali e meeting; offre ospitalità presso il B&B “La Casa del Monacone”, struttura ricettiva nel cuore del Rione, e presso “Casa Tolentino” a ridosso dei Quartieri Spagnoli. 

Ci sostengono
Patterns
Heading Color
Clear Styles